I CONSIGLI DEL lIBRiNCONTRI

pubblicato da: Mirna - 28 novembre, 2019 @ 8:14 am

il racconto dell'ancellaEnza ha riprovato a leggere  Il Racconto dell’ancella di Margaret Atwood  dopo il i testamentisuccesso de I Testamenti ,vincitore del Booker Prize 2019 .

Inquietante, ma veramente interessante, dice

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione. Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c’è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull’intreccio tra sessualità e politica. Quello che l’Ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.”

Roberto si dedica con buona volontà a Il Wehwolf  Cronaca contadina della Guerra dei Trent’anni, 1618-1630 ,  di Lonsil verwolf guerra dei trrentanni

Alfonso sta leggendo Il giudizio universale del noto giornalista Gianluigi Nuzzi (che tra gianluigi-nuzzi-giudizio-universale-9788832961737-11-300x450l’altro è suo nipote): tutti gli intrighi e i  misteri del Vaticano, documenti alla mano.

Inoltre sta pensando di preparare un recital sulla Lettera al padre di Kafka. Credo che ne darebbe un’ottima interpretazione.

E’ stato così bravo  lunedì scorso  a interpretare   Ti amo da morire.

Daria ha letto  L’invisibile storia di Euridice Guzmao di cui abbiamo già parlato e i racconti di J.Conrad Youth

Giovinezza (Youth. A Narrative in originale) è un racconto autobiografico dello scrittore polacco di lingua inglese Joseph Conrad pubblicato dapprima nel 1898 sulla rivista Blackwood’s Magazine[] e nel 1902 in una raccolta (Gioventù e altri due racconti) che da questo racconto prese il nome[2]. Nel racconto viene introdotto per la prima volta, in funzione di voce narrante, il personaggio di Marlow[3].

Carla sta leggendo I giorni della nutria di Zandomeneghi e

Il passato è una terra straniera di Gianricocarofiglio Carofiglio, un bel giallo vincitore del premio Bancarella 2005

IMG-20191122-WA0008Sempre stimolante ciò che emerge dalle nostre letture.

Incontri preziosi per consolidamento amicizie, consonanze e pensieri.

Il prossimo incontro venerdì 6 dicembre, sempre alle ore 16,45, Caffè Città

 

condividi

Commenti chiusi