TRANSITI di Rachel Cusk, ed.Einaudi

pubblicato da: Mirna - 10 dicembre, 2019 @ 8:36 am

Un bel romanzo che non è forse un romanzo tipico.

Ma proprio per questo originale e godibile.

L’Io narrante parla rachel-cusk-transitipoco di sè ma si sofferma sulle vite delle persone che incontra in un lasso di tempo che dovrebbe servirle per  ristrutturare un appartamento.

Ma non è forse vero che osservando ed ascoltando le vite degli altri scopriamo sempre qualcosa di nuovo in noi?

Persino il fatto di dover sopportare gli inquilini del seminterrato che protestano in modo sgradevolissimo e volgare ai rumori del lavoro nel suo appartamento.

Chi sono quei due brutti, sporchi  e vecchi individui e perchè sembrano “vivere” nel suo inconscio, nel sotterraneo di sè, con la loro rabbia e   smuovere paure, rimorsi?

Gli operai albanesi che l’aiutano a mediare questo conflitto le raccontano anche parte della loro vita e tutto si intreccia insieme ai suoi ricordi, al suo presente  di solitudine dopo un divorzio e forse al rapporto  – da rivedere – con i figli,  per ora a casa del padre.

Nelle giornate  dedite sia al suo lavoro di scrittrice che al controllo lavori in casa   la protagonista incontra altre persone: una cara amica,il suo parrucchiere,  altri scrittori in un convegno, un potenziale corteggiatore.

Ed ognuno di essi riempie interrogativi, arricchisce riflessioni.

Si parla soprattutto del Fato che molto realisticamente dobbiamo ammettere è nelle mani degli altri.

Ciò che faccianmo o non facciamo sembra il riverbero della volontà di un altro. Da considerare bene.

Da leggere lentamente e con gusto, da sorseggiare.

RACHEL CUSK  Un’autrice canadese che vive e lavora in Gran Bretagna. Classe 1967.Rachel Cusk

Questo romanzo fa parte di una trilogia tra cui il primo “Resoconto”  (da cercare assolutamente) è stato inserito da “La lettura” tra i migliori 10 libri dell’anno.

 

condividi

Commenti chiusi