LIBRINCONTRI per parlare di Alpinismo interiore con Andrea Bianchi

pubblicato da: Mirna - 26 novembre, 2015 @ 8:47 am

600px-2-cover-Vetta-Interiore-di-AndreaBianchi-20152-244x300[1]Il libretto di Andrea Bianchi “La Vetta interiore. Un’interpretazione alpina degli Yogasutra di Patanjeli” è un concentrato di saggezza su cui disquisire e riflettere. E’ ciò che abbiamo fatto lunedì scorso al bar Galileo durante il nostro LibrIncontri.

I sutra che Andrea cita sono colture di pensieri profondi e il parallelismo con salita verso la vetta e ricerca interiore è sicuramente intrigante. Alpinismo e Yoga. Si sale per scendere in una “speleologia interiore”. Affascinante quante Bar Galileo e Andrea Bianchi 003sfaccettature esistano nel provare a capire noi stessi e la Vita.

Siamo attorno ai tavolini del Bar Galileo dove Bradi ci vizia offrendoci anche cioccolatini e dolcetti mentre Erika che sta uscendo per andare a fare la sua ora di Yoga ci dice che il libro di Andrea l’ha conquistata sin dal primo sutra

Finchè non c’è salita vera, e con essa la fatica, il tuo procedere sembra mosso dal caso, e il passo è distratto. Finchè non c’è sforzo, non è richiesta finalità“

Bar Galileo e Andrea Bianchi 006Ci si può soffermare per ore e accendere riflessioni e così da un primo commento  sommesso tutti noi del gruppo-lettura ci siamo infervorati in un crescendo di opinioni e pensieri.

Se soltanto da alcune righe siamo avvinti, figuriamoci da tutto il resto interpretato e scritto  da Andrea.

Ci dice che Patanjali si può paragonare a un Omero indiano  perchè il suo pensiero iniziò a diffondersi oralmente. Ma diversamente dall’aedo greco che narrava le vicende di Troia e degli Achei  Patanjali con i suoi sutra voleva offrire all’uomo ” una vera la liberazione dalla sofferenza insita nella propria condizione umana e materiale, non attraverso la sola conoscenza metafisica, ma anche per mezzo di una vera e propria tecnica psicofisica..”

Non è quello che tutti noi cerchiamo? Il consiglio sembrerebbe che immergersi  nella Natura e fermarsi a meditare sulla Vita, sulla Memoria e soprattutto sulla Consapevolezza favorirebbe la serenità.

Un piccolo tesoro questo libro,  da centellinare. Lo si può trovare al bar Galileo e presso le Librerie Benigni, Artigianelli, Ubik e Disertori.

condividi

1 commento
Lascia un commento »

  1. DANIELA ci consiglia: Sono alle prese con la lettura di un libro e ho pensato “Mirna lo conosce?” si tratta di “Point Lenana” di Wu Ming1 – ed. Einaudi.
    E’ la storia della scalata del monte Kenya da parte di Felice Benuzzi ma è anche la storia dell’alpinismo italiano dai primi anni del 900 in poi e, soprattutto, la STORIA di Trieste, dell’Italia e dell’Africa nella prima metà del XX sec. Sto scoprendo tante piccole grandi cose ….

    Un salutone