PATRIA di Fernando Aramburu, ed.Guanda

pubblicato da: Mirna - 20 febbraio, 2018 @ 2:06 pm

Da leggere sicuramente questo grande affresco della lotta rivoluzionaria basca.shopping

Non solo ne ripercorriamo la storia recente ma entriamo nel sangue e nelle ossa delle persone comuni: quelle che credevano in una patria indipendente e si affidano ciecamente al terrorismo dell’ETA, sia in quelli che vorrebbero vivere in armonia con tutti pur conservando lingua, tradizioni, usi.

E la macro-storia va in parallelo con la micro- storia di persone che vivono nel  paesino basco vicino a San Sebastian.
Che cosa succede quando due famiglie unite da legami di affetto e amicizia vengono divise  da un’ideologia esaltata ?

Un dramma.

Entriamo nella famiglia di Taxto, Bittori e i loro figli Nerea e Xabier- Una famiglia benestante. Taxto è un piccolo imprenditore che ad un certo punto rifiuta di pagare l’ETA.

Lui si sente basco, ma vuole vivere in pace.

E’ amico di  Joxian con il quale va spesso a pedalare. Sono veri amici come lo sono le rispettive  mogli Bittori e Mirren. E come lo sono i figli .

I figli di Joxian e Mirren sono tre, una femmina e due maschi. Fra questi Joxe Mari diventerà un appassionato e duro membro dell’ETA.

Ci sono attentati, omicidi , arresti, tortura.

Un giorno Taxto viene assassinato.

Da chi?

Un giorno Josè Mari viene arrestato.

Certamente ormai le due famiglie non sono più  amiche, ma con molti rimpianti e domande penose  da parte di alcuni di loro.

Fernando Arambu ha un’abilità straordinaria nel raccontarci la vita di tutti questi personaggi, i loro stati d’animo, il loro percorso di comprensione e forse perdono vissuto  insieme al momento di riappacificazione storica e politica.

Con uno stile avvincente  e con molti  flash back della vita di ogni  protagonista  veniamo coinvolti dai più disparati sentimenti resi più forti dalle circostanze drammatiche del periodo.

Da leggere

 

 

 

condividi

3 commenti
Lascia un commento »

  1. Mi ispira questo romanzo Mirna. Lo leggerò presto. Spero che tu ti rimetta presto. Io non posso partecipare a Libricontri ma prima o poi una capatina al vostro caffè per un saluto la farò. Volevo segnalare un altro romanzo con uno sfondo simile, Eureka Street , ambientato però nella Belfast dei conflitti dell’Irlanda del Nord. Un piccolo capolavoro. Non mi ricordo l’autore ma è da leggere se potete. Un abbraccio

  2. Grazie carissima Raffaella, del consiglio

  3. Un abbraccio grande cara Mirna e tutti voi.
    Miki