IL LIBRO DELLE CANZONI DEI BEATLES

pubblicato da: admin - 29 maggio, 2010 @ 9:55 am

QUESTO POST VALE PER DOMENICA 30 MAGGIO. ED E’ IL N.132

(non posso neppure chiedere assistenza tecnica a Stefania perchè oggi avrà la consegna del titolo accademico a Cornell! Con toga rossa e tocco! Ti sono vicina con il cuore, Ste!)

Dopo “Yesterday” di  Gian Mauro Costa mi viene naturale parlare del “Libro delle canzoni dei Beatles”, libro prezioso curato da Alan Aldridge. Testi originali con traduzione italiana e immagini surreali a tema.

Amavo i Beatles ancor prima di andare a trascorrere il mio anno di ragazza alla pari a Londra. Quel po’ di inglese che conoscevo lo dovevo alle loro canzoni. Posseggo anche tutti i loro 33 giri .( Me li regalò mio marito che mi conosceva bene).Credo di saper canticchiare  quasi tutte le loro canzoni.

L’importanza della loro musica è ormai legittimata dalla maggior parte dei critici, essi  sono riusciti ad elevare il pop grazie al loro livello culturale e musicale. Le loro canzoni sono cresciute nel contesto storico-sociale della mia generazione. Ogni testo, ogni sound… un’esperienza. Non solo la famosa “Lucy in the sky with diamonds” ( citata anche nel romanzo di Costa) racconta dell’onirico “viaggio” con  l’ LSD, (anche se Paul dice di aver preso spunto da un disegno del figlio di John) ma altri testi ci parlano di personaggi particolari, come “Lovely Rita” “meter maid (ragazza contatore, quelle che negli Usa controllano i parchimetri),  sentimenti alti e mediocri , speranze, sogni.  I Beatles hanno colto il ritmo del loro tempo , quindi del mio e dei miei coetanei.  Parlano un linguaggio universale, hanno fatto  da trampolino di lancio per la nostra immaginazione, per la nostra quasi certezza di possibilità.

Hanno composto cent’ottanta canzoni. Le prime , come “Twist and shout”  io le ascoltavo ballando nel localino-balera di  Carpi, le domeniche pomeriggio, le altre le ho assaporate in England e negli anni successivi quando mi trovavo in Germania o in viaggio. La mia amica Giuliana di Aquileia, presso la quale oggi dovrei essere per festeggiare il mio compleanno, dice sempre che andò a Londra alla pari esclusivamente per vedere i quattro di Liverpool, ma incrociò una volta  soltanto la loro auto dipinta a fiori in Oxford Street…Naturalmente era innamorata di Paul .

Non saprei dire quali siano le mie canzoni preferite: “Let it be”, “Good day sunshine,” “Strawberry field for ever”, “Hey Jude”, “Penny Lane”, “Across the Universe”…ognuna di esse mi ricorda un momento della mia giovinezza. “Ob-la-di, Ob-la-da”è legata  all’immagine di una ragazzo allegro con il quale ebbi un lieve e fugace flirt,   “Lady Madonna”  mi ricorda proprio  la mia amica Giuliana perchè¨ veniva corteggiata  con questa canzone, sempre a Londra, da uno studente afghano, “Hold me tight” mi riporta il sapore della gioia, della spensieratezza…

L’anno scorso ho comprato il Dvd di “Across the Universe” un musical bellissimo con tante canzoni dei Beatles. Ho riascoltato con emozione “Girl” “Dear Prudence” ecc. ecc. Lo riguarderò insieme a Giuliana, oggi,  ed insiene ricorderemo quegli anni . Che cosa meglio di un tuffo nelle canzoni che ci hanno accompagnato negli anni leggeri  e fiduciosi per festeggiare un compleanno?

E voi, a quali canzoni, Beatles a parte, rapportate i ricordi più belli?

condividi

6 commenti
Lascia un commento »

  1. Innanzitutto, let’s keep our fingers crossed for Stefy! da quello che ho percepito ha fatto un lavoro strepitoso e sarà sicuramente premiata….
    Ho avuto ospiti americani, parenti di mio marito, in questi giorni ( Vivono a Cape Cod, si sono trasferiti da Boston lì, magnifico …) e ho trascurato il blog… Sembrerà strano ma mi mancava prepotentemente…
    Amo i Beatles e forse la canzone che più mi evoca sensazioni profonde è hey Jude….
    Ho visto Across the Universe, bellissimo… Ho scoperto canzoni come Sexy Sadie, Dear Prudence, Helter Skelter che non conoscevo… Non erano la mia generazione ma li ho sempre amati soprattutto attraverso grandi successi… Il film è da vedere, ha ragione Mirna!

  2. Anch’io amo i Beatles e amo tutte le loro canzoni, anche se il mio inglese non è quello di Mirna e di altre amiche. Ma le melodie sono bellisime e di molte canzoni ho potuto capire il testo in varie occasioni, spesso con l’aiuto di mio marito che conosce l’inglese benone. Amo in particolar modo Merry Christmas. Io, anche se vivevo a Torino, a scuola ho studiato tedesco. Perchè? Perchè nella mia scuola media la sezione di tedesco era la più rigorosa e lì i miei genitori hanno voluto iscrivermi! Ma assicuro che ne sono stata molto contenta.
    Oggi però voglio soprattutto fare gli auguri di buon compleanno a Mirna, che ha sorseggiato il primo caffè della giornata proprio da Mirna, “con lo sguardo verso un dorato campo di grano”… e un intenso IN BOCCA AL LUPO alla grande grande Stefania, favolosa nella sua toga rossa! Sono sicura che sarà un successo, ti abbraccio cara Stefi!

  3. Tanti auguriii di buon compleanno, signora Mirna, con il Cuore!
    MIKI

    P.s: congratulazioni a sua figlia Stefania!

  4. Sono tornata dal mio breve soggiorno a Maiorca, dove ho potuto riassaporare atmosfere mediterrane e potermi godere un mare non ancora sovraffollato. Un po’ stanca, ma soddisfatta della mia vacanza, apro il blog e vedo l’immagine di Stefania pronta a raccogliere i frutti delle sue fatiche ed è anche il compleanno della blogger!
    Allora vigono gli auguri e le congratulazioni per la prima e per te cara Mirna. Sono certa che la tua giornata sia stata serena ed intensa sull’onda della musica degli inimitabili Beatles, testimoni del tempo mai trascorso della nostra giovinezza.

  5. Mirna carissima,la musica,qualsiasi musica e indicata a festeggiare ogni avvenimento.
    Buon compleanno e complimenti per il prestigioso riconoscimento alla tua cara figliola.
    Rosetta

  6. Un abbraccio affettuoso a te, Mirna per il compleanno ed un pensiero di ammirazione ed augurio a Stefania per questo importantissimo traguardo. Mi hai portata in un attimo a ricordare Andrea a Yale nel 2001. L’atmosfera americana e l’emozione hanno reso quei giorni indescrivibili. Ho guardato il tocco con la nappina, la sua foto ,con un sorriso smagliante, pegno e promessa di un futuro pieno di progetti ed aspettative. E il sorriso di Andrea si unisce a quello di Stefania e di tanti giovani impegnati il cui sguardo sta gia’ guardando lontano. Auguri di cuore a tutti!!