BORZONASCA E LA VALLE STURLA, di Rosaria Arena

pubblicato da: admin - 9 agosto, 2010 @ 6:42 pm

Un breve post oggi, prima che il Pc si rimetta a fare i capricci.

Perchè dunque non parlare dell’Abbazia di Borzone che stamattina ho nuovamente visitato? Di questa chiesa abbaziale se ne parla la prima volta in una bolla del 1120 di Papa Callisto,  ma un’ininterrotta tradizione locale vuole che essa sia stata fondata dall’Abbazia di San Colombano di Bobbio.

E’ definita un vero gioiello artistico nella sua semplicità e nel 1910 fu dichiarata monumento nazionale. Dista 3 km. da Borzonasca e si raggiunge percorrendo una comoda strada asfaltata leggermente in salita oppure attraverso una scorciatoia tra i boschetti. Ed è quest’ultima che ho percorso, da sola, stamani. Più faticosa naturalmente e soprattutto leggermente preoccupante perchè tra i cespugli e tra il fogliame spesso ci sono i cinghiali. Sentivo degli strani rumori, grugniti? “fruscii di serpi”? allora mi fermavo e mangiavo qualche mora pensando che ero stata un’inconsciente. E se fossi caduta? E se il cinghiale fosse arrivato? Nessuno al mondo sapeva che mi trovavo lì. Per farmi coraggio ho però scattao delle belle foto.

Stremata sono  arrivata in cima e mi sono fiondata nell’unicobar-ristorante dove , sebbene “chiuso di lunedì, ho potuto bere un buon caffè.

Visita e sosta nell’Abbazia che ha sempre la porta aperta per i visitatori e mi sono resa conto che forse avevo percorso l’antico sentiero dei pellegrini. Chi volesse saperne di più  può visitare il sito www.abbaziaborzone.it

O leggere il libro di Rosaria Arena, Sara per i conoscenti. Severa e puntigliosa ex -direttrice didattica Sara, scomparsa qualche anno fa a circa 90 anni, ha studiato a fondo la sua terra scrivendo con passione della sua storia e delle sue bellezze. Sara non si è mai sposata e “metteva in riga” tutti gli abitanti di Borzonasca, ma a questo paese ha sempre  dato importanza ed affetto. Si spostava spesso anche a Bobbio, ospite di qualche convento e fino all’ultimo è stata autosufficiente e battagliera.

Se la incontravo con sua sorella lungo i vicoletti di Borzonasca  Sara mi elencava le meraviglie del paese come le sue  pietre antropizzate, le edicole votive distibuite sulle facciate delle case, i portali megalitici, l’antica chiesuola, ma quando sbuffavo dicendo che non ci stavo tanto volentieri lei rivolta a sua sorella  esclamava: ” Ma ti immagini  la Mirna, qui , a novembre?” E giù a ridere. A Novembre il sole va dietro il Monte Cucco alle 13.30 e c’è una grande umidità proprio per i due fiumi che le scorrono intorno.

Ma oggi dall’alto della quiete di Borzone il sole splendeva sui filari di vite, sulle pèsche mature, sui fiori di tutti i colri che adornano i giardini e quando sono ridiscesa in paese (per la strada grande) mi sentivo leggera leggera e azzurra come le ortensie che ho colto da un enorme cespuglio sul ciglio .

condividi

Nessun commento
Lascia un commento »

  1. Che bello leggerti Mirna, le tue parole sono poesia… Ti immagino sul sentiero che porta all’abbazia, o quando scendi “leggera ed azzurra” o quando sorseggi arrivata alla meta il tuo caffè. Che bei posti… Pensa che ero stata sul punto di raggiungerti un anno , lo ricordi? C’era un pullman Granturismo che arrivava diretto a Chiavari, mi pare ed io mi ero già informata…. Poi, vabbè, lasciamo perdere…Mi piacerebbe essere lì con te ma mi consolo leggendoti ed immaginando i tuoi luoghi… Bacione

  2. Elizabeth Bishop “MIRACOLO A COLAZIONE” , ieri, carissima, ho leggiucchiato qualche poesia di E.B. Una mi è rimasta in mente, perchè la conosco da tanto tempo, e nei casi di nostalgia, stupidamente e non so perchè, mi viene in mente. Non c’è quasi nessuno a Trento , cosa mi spingerà a mandarti questi minimi frammenti?

    Interrogativi di viaggio:
    ………………………………………………………………………………………………………………..
    “Quale puerilità c’induce finchè abbiamo in corpo/un alito di vita a convolare all’altro capo/ del pianeta per vedere il sole?……………….
    And here, or there…No, Should we have stayed at home, /wherever that may be?”

  3. Your place is valueble for me. Thanks!…

  4. Just recently, I’m considering setting up a small house-based mostly biz. I nonetheless no longer know how you can begin so I’m fuelling myself with numerous informations from professional entrepreneurs, like you.