LA TREDICESIMA STORIA, e il "ritorno" nello Yorkshire

pubblicato da: admin - 4 marzo, 2010 @ 8:09 pm

DSCF0149la-tredicesima-storiaCon questo appassionante romanzo di Diane Setterfiled, (titolo originale “The Thirteenth Tale”) si torna nella patria dei mie personaggi preferiti:  Jane Eyre,  Rochester, Catherine e Heathcliff, insomma nelle brughiere delle sorelle Brontè. E si ritrovano le stesse emozioni, anche se la storia si svolge ai gioni nostri: misteri, intrighi, atmosfera gotica, colpi di scena. Inoltre, e questo mi piace tanto, è un libro che parla di libri.

La protagonista, Margaret, lavora infatti nella libreria antiquaria del padre, lavoro che ama. La vediamo mentre accarezza il dorso di vecchi testi, mentre ne aspira l’odore. La sua vita tranquilla , ma con un fondo di  malinconica solitudine, viene completamente cambiata da una famosa scrittrice, Vida Winter, che la invita nella sua casa nello Yorkshire per farle  scrivere la propria biografia.

Ed ecco  che l’arrivo nella magione misteriosa della carismatica e sfuggente vecchia scrittrice sarà l’inizio di scoperte sconcertanti e affascinanti. Tutto il loro rapporto si concentrerà sull’arte del narrare e sulla necessità finale della verità. Due generazioni a confronto: la timida Margaret e la spigolosa Vida dagli occhi di un verde insostenibile, entrambe accomunate dal ricordo di una sorella gemella morta. Un rapporto che lentamente diventerà importante e intenso.

Sarà Margaret a dipanare l’aggrovigliata matassa.

I gemelli è un tema che intriga tutti perchè esso evidenzia il duplice aspetto di ognuno di noi e  le domande su chi siamo o chi potremmo essere. Se ci guardiamo allo specchio chi vediamo, noi o qualcuno di simile a noi? Insomma  il doppio dell’essere umano, le domande sulla realtà e la possibilità sono ingredienti  della nostra vita.

L’autrice è una studiosa di letteratura francese e vive nello Yorkshire dove sono stata qualche estate fa  e dove mi piacerebbe tornare. La campagna inglese amata dapprima attraverso le mie letture preferite è diventata, dopo il mio anno in Inghiterra e alcune visite fatte poi, una mia grande passione. Di essa mi piace la dolcezza dei prati e delle colline, la romantica asprezza delle brughiere rosa, i villaggi  tranquilli e fermi nel tempo , le sale da tè  che hanno nomi come The Almond Tree,  Pink roses, The quiet corner.

Mi piacerebbe avere un cottage nella campagna inglese, con un giardinetto pieno di rose color crema, un gatto e tanti tanti libri. E amici con cui parlarne.

condividi

7 commenti
Lascia un commento »

  1. Ho letto La Tredicesima storia due estati fa… Libro appassionante ma che avevo un pò relegato nel dimenticatoio. Dovrei adottare il metodo della blogger che si appunta i libri letti con breve commento, vero Mirna? Dico sempre che lo farò e poi me ne scordo. Segnalo un altro libro sul rapporto magico e invisibile che lega i gemelli. Dopo un gran battage pubblicitario l’ho letto ma mi ha leggermente deluso. Si intitola ” la lettrice bugiarda” di Brunonia Barry.

  2. […] Vai a vedere articolo:  LA TREDICESIMA STORIA, e il “ritorno” nello Yorkshire | Un libro … […]

  3. Questi libri che narrano di segreti sepolti raccontati da donne sono sicuramente molto affascinanti, quello presentato sarà certamente uno di questi e i luoghi dove l’azione si svolge sono sicuramente fra i migliori per far sì che il mistero sia tale fino alla fine. A questo punto mi vengono in mente i libri di Simonetta Agnello Hornby di cui tre ambientati in Sicilia in epoche diverse e nei quali man mano che l’azione procede ci si rende conto che anche qui qualcosa si nasconde fino al’imprevedibile finale.

  4. Ecco, io devo confessare che a me non è piaciuto tanto… sono rimasta delusa da quelli che mi sarei aspettata essere gli snodi del romanzo. Quando la tensione narrativa aumentava un pochino, e mi aspettavo di restare a bocca aperta per una rivelazione, questo non accadeva, o almeno non con l’intensità che mi avrebbe saputa rapire completamente. Ma il mondo (dei libri) è bello perché è vario, e soprattutto… si parta per lo Yorkshire!!!

  5. Youre so cool! I dont suppose Ive read something like this before. So good to search out anyone with some authentic ideas on this subject. realy thank you for beginning this up. this web site is something that’s wanted on the net, someone with somewhat originality. helpful job for bringing something new to the internet!

  6. The media are only as liberal as the conservative businesses that own them

  7. Theodore Roosevelt~ No man is above the law and no man below it.