IL PRIMO POST DELL’ANNO

pubblicato da: Riccardo Lucatti - 1 Gennaio, 2019 @ 6:22 pm

Detto altrimenti: chi scia a Capodanno starà bene tutto l’anno     (post 3459)

IMG-20190101-WA0002Chevvolete mai? Il lupo perde il pelo … a sciare, il primo dell’anno io quelle poche ore la mattina presto, quando gli altri stanno ancora a rigirarsi nel letto, quando le piste sono ben tirate e soprattutto deserte … be’ io quelle poche ore di mattina presto a sciare sono anni che non me le perdo. Si, lo so, ci vuole un po’ di masochismo mettere la sveglia alle sei e mezza il primo gennaio per essere al tondello della funivia ben prima che aprano gli impianti, ma il bello è proprio questo! Gli addetti alla funivia poi, talvolta si muovono a compassione e mi fanno passare quei dieci minuti prima, evviva! E allora via! Ho già individuato le piste che farò: esposte a nord (anche se in ombra, ma almeno gli altri sciatori non ci verranno tanto presto, tutti protesi come sono alla ricerca di un … posto al sole!), tutte “rosse” e l’unica “nera”, meravigliose quando sono lì, tutte e solo per te. Piste ben battute dal gatto delle nevi, dicevo: cioè battute subito dopo la chiusura degli impianti quando la neve è ancora “calda”: in tal modo il manto resta uniforme e morbido. Se invece le avessero battute dopo che si fossero gelate per il freddo della sera, la pista sarebbe risultata “ruvida e scalettata” sotto gli sci.

burst

                          Qualche giorno fa …

Quest’anno, poca neve. E’ dalla fine di novembre che la “sparano” con i cannoni, quelli alti, a giraffa e quelli bassi che fabbricano neve più bagnata, di qualità inferiore, ma accontentiamoci. Dopo un’ora di piste “basse” mi sono fatto portare dagli impianti sulla Cima Paganella, al sole. Lo spettacolo è stupendo, pensate che in giornate d’inverno, limpide, si arriva a vedere il luccichio della Laguna di Venezia! Per non parlare delle dolomiti di Brenta e delle Pale di San Martino o dei laghi di Cavedine e di Garda: d’altra parte lo dice bene la canzone … Voria veder el Trentino da ‘na vista propri bela. No ‘sto a perder massa temp e va’ su la Paganela …

.

.

bty

                                  Oggi …

.

L’ultima foto di questa mattina? Il sole sopra le nuvole

08,15 – 10,45: comincia a esserci troppo affollamento sulle piste e allora via, a casa! Praticamente a Trento si può fare come uno che a Roma abbia deciso si andare a fare una partita di tennis: qui a Trento, fra andare e venire 60 minuti d’auto. A Roma, oltre due ore. Il resto sci o tennis. Poi a casa a pranzo.

 

Buon anno a tutte e a tutti!

.

.

.

 


  • Giovanni Straffelini

    Auguro a Riccardo e a tutti i lettori del suo blog un ottimo e lieve 2019!
    Grazie Riccardo per i tuoi continui stimoli e le riflessioni penetranti.
    Giovanni