Voglia di …eterna Primavera

pubblicato da: Mirna - 30 novembre, 2013 @ 9:05 am

Eh, sì, la prima impressione entrando  nel delizioso negozio Interno 11 di via Mantova dove si è presentata  la nuova collezione di bigiotteria e accessori per la casa, ideata e realizzata dalla fotografa Francesca Gregori, è stata quella di Primavera.

Di freschezza, di  candore, di consapevolezza che il buio inverno non può spegnere in noi quel sopito, ma sempre pulsante  brivido di vita in movimento .

Mi piace vedere il bianco e i colori chiari ritagliati in materiali naturali sotto forma  di fiori- orecchini, spirali-collane, tovagliette.

Francesca Gregori fotografa con animo sensibile e attento la bellezza che la Natura ci offre traducendola per noi,  attraverso il suo occhio di artista anticonvenzionale e delicatamente femminile, in un nuovo e suggestivo approccio.

E questa volta  ha ideato e realizzato   la sua  Primavera-Eco Collection, una linea ecologica di bigiotteria e accessori per la tavola ispirata ai fiori, fiori che si possono indossare come se essi facessero parte del nostro corpo e noi potessimo sentirci alberi  e prati.

Essere belle in modo naturale, sentirsi parte della natura, questo sembra essere il messaggio di questa artista che ci regala sempre nei suoi lavori, vuoi fotografie o oggetti speciali , armonia e ricerca di quel certo non so che  per poterci sentire allineati e parte integrante del mondo circostante.

Fiori adornati da piccole pietre preziose che ci riportano a giardini e spazi aperti  dove una “coccinella” può posarsi su una margherita, dove una spirale diventa collana e ci incanta con  il  suo gioco di vortice ed equilibrio.

.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=xX9RdC8o3FA

 

 

Una bella idea per i regali d’inverno.

 

condividi

1 commento
Lascia un commento »

  1. ALLA ATTENZIO DELL’EDITORE-Aiuto!! E’ molto difficile caricare questo blog. Si interrompe continuamente ed è lentissimo. Non mi succede con quello di Riccardo. Che sia il mio catorcio che funziona a simpatie? O no?
    A Mirna. Andrò a vedere questo negozietto. Ho un sacco di libri di cui raccontare ma, come ripeto, è un’impresa impossibile e spesso, dopo aver scritto, tutto sparisce. A presto.