LIBRI E ANGOLI DI CASA per spingere avanti l’inverno

pubblicato da: Mirna - 14 gennaio, 2015 @ 8:11 am

DSCF1228Che cosa fanno gli impazienti per far passare una influenza recidiva? Sbuffano, cercano di riposarsi  passando da un angolo all’altro della casa e …leggono, naturalmente con la impellente necessità di scriverne subito dopo.

La cucina color zafferano di Yasmin Crowther mi trasporta da Londra all’Iran con una storia  femminile  intensacuzaffgrande[1] e interessante per far conoscere culture diverse. “Una drammatica e appassionante storia familiare. Un romanzo dolceamaro…il cui placido snodarsi evoca efficacemente paesaggi geografici e paesaggi dell’anima” Ediz. Guanda

Ci si immerge dunque in realtà diverse, modi di vedere e affrontare la vita con altre coordinate. La lettura ti sollecita pensieri e fantasie , ti emoziona, ti fa arrabbiare, piangere o ridere, insomma ti fa vivere di più.

Se poi voglio ritornare nella Baltimora del 1849 e nel mistero che circonda la vita e la morte di Edgar Allan Poe ecco che leggo L’ombra di cop[1] (3)Edgar” di Matthew Pearl , l’autore del Circolo Dante.

Dopo aver letto il bellissimo Mrs. Poe di Lynn Cullen mi fa piacere rimanere nella stessa atmosfera cupa che aleggia sempre intorno alla figura del poeta americano. Un giovane avvocato Quentin Clark vuole scoprire la verità sulla morte del suo autore prediletto. E soprattutto non vuole che la sua vita d’artista  soccomba sotto il peso dei pettegolezzi e delle dicerie sulla sua vita dissoluta.  Matthew Pearl manipola con maestria realtà storica e finzione letteraria regalandoci una trama perfetta e personaggi indimenticabili.

Ma altri libri sono in attesa di essere aperti,sfogliati, letti. Accanto a me sul comodino lo straordinario “Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno” Per la bronchite consigliano proprio quello che avevo intenzione di rileggere “L’età dell’innocenza”. 

Ora sono presa dagli imminenti futuri impegni di presentazione di “Io tinta di aria” di Nadia Ioriatti  al Cafè de la Paix lunedì 19 e del libro di Giuliana Savelli sulla filosofa Maria Zambrano nella sede de Il giardino della Arti il 23 gennaio.  Ve ne scriverò prestissimo per ricordarvi gli appuntamenti.

gennaio 2015 001Ma stavo riflettendo alla finestra mentre mi deliziavo con il profumo dei  miei giacinti rosa che la lettura non deve essere  sostitutiva della vita, ma solo un arricchimento. Ora avrei voglia di primavera, di passeggiare e addirittura saltellare ( si può fare con il male alla schiena?) fra alberi e fiori. Ormai l’inverno non mi piace più. Troppi limiti , troppo freddo e meno luce.

Voglia di primavera.

 

ù.

condividi

Commenti chiusi