LIBRI …for ever

pubblicato da: Mirna - 30 marzo, 2016 @ 5:53 pm

Poco fa ho risposto a Miki che dice di voler leggere per la prima volta Il giardino dei Finzi-Contini di Bassani.

Io mi propongo allora di rileggerlo. La storia è intensa, avvincente.

Micol che giocava  tennis è  un personaggio entrato nel mio “empireo amicale”tennis e libri 003 come tanti altri protagonisti letterari. La prima volta che provai a tenere la racchetta in mano mi sentivo lei con la gonnellina bianca , i capelli raccolti, tanto che  scrissi ad un’amica “Oggi mi sono sentita Micol, sebbene la racchetta sia più pesante di quanto pensassi”

tennis e libri 004Ogni storia ci mette a fianco un amico che rimane più o meno impresso per sempre nella nostra mente e nel cuore.

Come farei senza i miei libri? I miei e quelli della Biblioteca Comunale!? Sebbene in queste ultime settimane non vi trovi nuove pubblicazioni.

Ma un libro è sempre una storia.

Ho finito di leggere un racconto autobiografico di Robert Leleux “Joann per sempre” dove si parla di Alzheimer. (Piemme Voci)  La sua adorata nonna di 74 anni si ammala di questo morbo dopo una pesante anestesia.  Ciò che è diverso in questo narrare le fasi del declino è il desiderio di trovare una grazia brutale dell’Alzheimer che  cancella i ricordi delle disgrazie. Così questa nonna galileo con autore maiello 005piena di passione, ma anche di acredine e rancori si ritrova, sì smemorata e vaga, ma sempre allegra. Tanto che farà pace con la figlia da cui si era allontanata da decenni.

galileo con autore maiello 006E’ una bella storia, impariamo a conoscere il narratore , la sua famiglia benestante del Texas, i rapporti familiari.

Un omaggio toccante e delicato a una donna amata e indimenticabile.

Se ne parlerà al nostro caffè quando ci incontreremo ancora. L’ultima volta abbiamo ascoltato Fulvio Maiello che ci presentava  il suo racconto siciliano “L’ombra della mafia”.

Una tavolata di amici lettori che si  ritrovano  sempre con affettuosa partecipazione e desiderio di condividere idee, suggestioni, esperienze.

Libri…per ogni stagione.

condividi

2 commenti
Lascia un commento »

  1. Arrivo un po’ in ritardo, quindi non posso più fare auguri, ma spero che la Pasqua sia stata felice per tutti e formulo comunque auguri per la nuova stagione. Bello, bellissimo che il primo giorno sia dedicato alla poesia! Io quel giorno ho partecipato ad un evento triste, ma ho pensato che la coincidenza con la poesia fosse un elemento almeno in parte rasserenante.
    Si ha voglia di stagione nuova, anche se questo inverno non è stato rigido e ha portato poca neve. Si ha voglia di colori, perché proprio la mancanza di neve ci ha messo negli occhi per mesi e mesi il colore spento delle montagne.
    Grazie ancora una volta, dunque, a Mirna che ci introduce nei suoi pensieri, nelle sue esperienze e sensazioni con parole che ogni volta sono un balsamo di benessere.
    Anche a me farà piacere rileggere Il giardino dei Finzi Contini, a mezzo secolo dalla prima lettura! Come passa il tempo… ma il ricordo di quel libro è intenso e mi piacerà provare a ricordare me stessa tanti anni fa quando l’ho conosciuto.
    P.S. sulla torta di riso: viva la tenacia, continua e vedrai che quando arriverà il risultato questa ricetta sarà il tuo cavallo di battaglia!

  2. Stupendo Il giardino dei Finzi Contini come tutto Il Romanzo di Ferrara di Bassani , uno dei miei autori italiani preferiti. Sono stata persino al Cimitero ebraico dove lui è sepolto qualche anno fa quando ho visitato Ferrara per la prima volta.
    E proprio stasera, prima di leggere i vostri post, ho scaricato Gilead da leggere in inglese sul mio kindle. Lo inizierò tra poco. L’11 aprile ho consigli di classe, mancherò ancora al gruppo e non sai quanto mi dispiace. Un abbraccio a tutti e un bacione a Miki e ai sui bimbi.