LETTURE APRILINE di Maria Grazia

pubblicato da: Mirna - 29 aprile, 2019 @ 6:53 am
Carissima Mirna,una lieta domenica a te sperando il sole torni a splendere presto e a regalarci amene passeggiate nella natura…..Ti invio una breve nota con tre letture completate recentemente  e che consiglio agli amici..Dopo aver letto il romanzo biografico “La ragazza con la Leica“di Helena Janeczek incentrata sulla figura di Gerda,fotografa parigina, appartenente alla borghesia ebraica di Stoccarda e cospiratrice antirazzista  a Lipsia e Berlino  che muore nel 1937 documentando con l’ungherese R.Capa  la caduta della Spagna repubblicana,mi son immersa in “La vita davanti a se’“del lituano R.Gary,un inno alla vita alimentato dal piccolo Momo,accudito da una ex prostituta ebrea,scampata ad Auschwitz, Madame Rosa e che vive con altri dieci bimbi a Belville nella banlieu parigina nel dopoguerra. Pur in condizioni terribili, Momo coglie l’aspetto vitale e positivo di ogni cosa,aggrappandosi a quanto di buono la vita offre.
Una tensione creata ad arte da un orrore celato che si coglie nella lenta evoluzione de ‘L’incubo di Hill House“di S.Jackson ha reso questa lettura davvero interessante:  ho apprezzato gli stereotipi del gotico,lo stile ironico e raffinato con cui questa grande scrittrice del secolo scorso ha saputo guardare dentro di se’, arrivare  in fondo all’animo umano e dipingere tra inquietudine e mistero la condizione della donna costretta talora a fuggire da una casa “infestata/stregata” . Le porte socchiusa di Hill House son immagini delicate,ricche di tensione che punteggiano  la prosa elegante di questa storia di infelicità e di solitudine.
Fiori,colori e sorrisi per te e a presto con vivissima amicizia,Maria Grazia
condividi

Commenti chiusi