Consigli di Maria Grazia

pubblicato da: Mirna - 21 luglio, 2020 @ 12:43 pm

I libri son parte fondamentale della mia vita anche in vacanza e provo sensazioni bellissime ogni volta che mi posso dedicare alla lettura di un libro perche’ mi pare di potermi prendere cura dell’anima del mondo.

E davanti ad un mare che propone riflessi mutevoli dell’anima a chi lo ammira sottoponendo ciascuno di noi a puntiformi interrogativi, ho selezionato due libri che mi han lasciato qualcosa di profondo in quanto han contribuito a smerigliare le asperita’ di questo tempo di continua allerta sanitaria e distanziamento fisico.

Due libri surreali ma allo stesso tempo realistici ed attuali in grado di stimolare la fantasia e non solo….

In Flatlandia del teologo inglese E. Abbott troviam una società divisa gerarchicamente, ove chi ha piu’ lati occupa i ranghi piu’elevati, solo i poligoni regolari han diritto alla vita comune ed il protagonista, un quadrato regolare che vive in un mondo bidimensionale va alla ricerca di un piano tridimensionale incontrando una sfera ed il mondo in cui ella vive. Nella scoperta di ogni pagina ho visto profilarsi un viaggio oltre i limiti della ragione e ho apprezzato la critica arguta della società, colpevole di essere nata senza alcuna possibilità di ergere lo sguardo all’infinito…

Un altro romanzo di critica avvolto da un mantello di ironia è stato Saggio sulla lucidità del portoghese J. Saramago: ogni parola e’ un granello di sabbia che ho tentato di strappare al vento e che l’autore tiene unita in un’aura che sa emanare luce e stupore sulla sfiducia verso il potere costituito, sulla natura della democrazia liberale rappresentativa ove più dell’80% dei cittadini della capitale ha votato scheda bianca alle elezioni governative. Pagina dopo pagina il libro si arricchisce di riflessioni intorno al governo che vacilla nell’incertezza contro la lucidità che taluni cittadini adottano a detrimento dei loro interessi. La lucidita’ appare essere l’unica ancora di salvezza della democrazia la cui tesi di fondo si basa sul rapporto utopico tra politica, giustizia, informazione e società.

condividi

Commenti chiusi