FIAB TRENTO NELLA MAREMMA GROSSETANA : 1-4 OTTOBRE 2015

pubblicato da: Riccardo Lucatti - 5 Ottobre, 2015 @ 10:42 am

FIAB – FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELLA BICICLETTA (TRENTO GROUP)

Detto altrimenti: anche quando il maltempo ci mette lo zampino, noi di Fiab Trento riusciamo sempre a realizzare ottime uscite di gruppo                        (post 2130)

thZPXD01PW

Da oltre un millennio …

Ultima uscita a pedali dell’anno. Il tempo “non del tutto favorevole” (addirittura molti morti in Costa Azzurra per trombe d’aria e alluvioni!) ci ha imposto  due giornate “senza pedali” che abbiamo riempito di cultura ed arte. Infatti il 1 ottobre, durante il viaggio di andata, abbiamo visitato Monteriggioni (fra Firenze e Siena) e l’Abbazia di S. Antimo (vicino a Montalcino). Il 2 ottobre è stata la volta di Massa Marittima e di Volterra. Non mi dilungo ad illustrare queste quattro autentiche perle perché potrete facilmente documentarvi da soli. Il solo rammarico è stato l’avere dovuto saltare le pedalate dentro il Parco dell’Uccellina e fino a Cala Violina. Rinunce non da poco, ma che volete farci? Al meteo non si comanda.

.

.

.

IIMG_3210l 3 ottobre, gita “lunga”, ovvero dal nostro Agritur al Lago dell’Accesa  ritorno, 75 km. E parliamone dunque. L’Agritur si chiama “Le Giuncaine”, con riferimento ai giunchi che crescevano in quel luogo, sulle sponde del Lago Prile, da tempo prosciugato (bonificato). Si tratta di un Agritur “vero” che è dotato di terra (coltivata) e di animali (allevati), molto simpaticamente e familiarmente gestito con il sorriso dalla famiglia delle sorelle in ordine alfabetico  Antonella e Daniela. Oltre ad essere “vero” è anche “raro” perché offre la mezza pensione, mentre la maggior parte degli altri solo il “bed” spesso senza nemmeno il “breakfast”.

.

.

.

.

WP_20151004_002

.

.

Il cibo? Ottimo, abbondante e vario, dal sapore toscano (il che è tutto dire!), il servizio veloce, il vino buono e a volontà il che ha prodotto “cori incrociati” fra la nostra tavolata e quella parallela di una ventina di cacciatori di cinghiali, cacciatori che noi Trentini abbiamo sorpreso intonando “Maremma amara”! Non se l’aspettavano di certo, ma noi e si sc’era preparati per benino … per dirla alla toscana! Foto a fianco: mettersi in fila ordinata per il saluto d’addio da Daniela.

.

.

.

.

.

.

WP_20151002_010

Coro della Svizzera tedesca

.

Oltre questi amici ne abbiamo conosciuti altri, di Berna (CH), simpaticissima famiglia composta da Katharina, Erwin, Moritz e Linus (7 anni!), che abbiamo inviato a trascorre con noi la giornata del 2 ottobre. Ne parlerò ancora a proposito della pedalata del 4 ottobre!

.

.

.

.

.WP_20151004_010

.

.

Moritz e Linus, arruolati in FIAB Trento!

.

.

.

.

.

.

.

.

.

IMG-20151003-WA0001Ma veniamo ai pedali. La descrizione dell’itinerario (carta Kompass al 50.000, n. 2469 “Costa della Maremma”) merita ogni dettaglio, perché – almeno in una sua parte, il percorso non è così intuitivo e usuale per cicliti “non maremmani”. Usciti dall’Agritur (strada poderale di 200 metri) si gira a destra e si percorre per qualche km sulla a “Strada degli Agritur”. Arrivati ad una quercia che fa da spartitraffico, ci si immette a sinistra sulla Strada “Le strette” o “dei ciclisti”, la quale ci fa arrivare ad Ampio e quindi a Grilli.

.

.

.

.

WP_20151004_001

Agritur: il nostro tesoriere Franco, alla “resa dei conti” con Daniela

.

Breve sosta alla locale COOP per predisporre il successivo “pranzo al sacco” e via verso destra, per 2,5 km sulla vecchia Aurelia per poi girare a sinistra e passare sotto la ferrovia.

.

.

.

.

.

.

.

.IMG_3267

E qui inizia il bello: infatti pochi metri dopo questo sottopasso e pochi metri prima di quello successivo (sotto l’Aurelia nuova) si gira a sinistra per uno stradello di campagna, tutto un gradevole saliscendi e dolci curve che seguono l’andamento delle zolle, direi, più che del solo terreno, tanto sono rispettose dell’ambiente. Il merito di questa nostra “scoperta” va ad Angelo Fedi (Fiab Grosseto) che ringraziamo  (e alla carta Kompass al 50.000!)

.

.

.

.

.

IMG-20151005-WA0001

White cloudes above … sul Lago dell’Accesa

Poi, improvvisamente, in cima ad una di quelle salitelle, si apre la discesa rettilinea verso la Fattoria Vaticano. Una visione “da cartolina” di quelle spesso rappresentate nelle guide locali ma che “chissà come si fa a raggiungere questo posto”. in fondo alla discesa, verso sinistra, per alcuni km lungo un viale sterrato e incorniciato da cipressi, si sfila sotto il Castello di Pietra (nel quale fu assassinata Pia de’ Tolomei (Dante: “Ricorditi di me che son la Pia … Siena mi fe’ disfecemi Maremma) per sbucare sulla provinciale che da sinistra arriva da Ribolla e che a destra conduce al bivio che – sempre a destra – ci porta al Lago dell’Accesa, lago dal quale nasce il fiume Bruna che sfocia a Castiglione della Pescaia. Sosta pranzo, due nostre amiche, Anna e Rina, fanno una bella nuotata (!) e poi si riparte verso “casa”, questa volta via Gavorrano Scalo. E qui il vostro blogger è stato assalito da crampi tali che ne hanno richiesto il ricovero sul … pullman. Pazienza, sono cose che capitano agli oltre 71enni! Il gruppo ha quindi terminato la pedalata via Grilli-Ampio.

.

.

WP_20151003_007In chiusura della giornata, visita per acquisti all’ottima “Cantina I Vini di Maremma” , 58100 Loc. Il Cristo (GR) tel. 0039 0564 35229  – 0039 340 8079586 www.ivinidimaremma.it –info@ivinidimaremma.it, raggiungibile percorrendo in uscita da Castiglione verso sud la SP 322 per alcuni km, indi, attraversato un canale (il primo e l’unico che si incrocia), il Canale Emissario S. Leopoldo, si gira a sinistra in Località Il Cristo. Accoglienza ottima, assaggi abbondanti per tutti di prosciutto, finocchiata, formaggi, olio e vini! Se passate da quelle parti, non vi perdete questa visita! Quindi grandi acquisti alimentari e via, a le Giuncaine.

.

.

.

.

IMG-20151004-WA0003Il 4 ottobre, circa 25 km di pedalate all’interno della Riserva Naturale Diaccia Botrona (i primi 15 con vento contrario!) per poi ritornare verso la costa poco prima di Marina di Grosseto e girare a destra per raggiungere Castiglione. Gli amici svizzeri: i due piccoli figli Moritz e Linus ogni tanto, a turno, venivano “rimorchiati” dal papà che li aiutava trascinandoli con un “cavo” realizzato con sue camere d’aria annodate! Bravissimi, comunque: mai un lamento, mai una protesta, ma sempre e solo sorrisi: la loro infatti è la “Famiglia del Sorriso”!

.

.

.

.

IMG-20151005-WA0002

La spiaggia del ristorante, verso nord: ingrandendo, si può intravedere nella macchia della collina a sinistra della torre bianca,  il taglio della strada sterrata che ci avrebbe condotto a Cala Violina

.

.

.

Da qui, in pullman, a pranzo al Ristorante Pizzeria Golf Hotel a Punta Ala (Tel. Gianni 3333157006 – Grazia 3737566978), finalmente allietati da un caldo sole autunnale che ha indotto uno di noi ad una nuotata in mare!

.

.

.

.

.

E poi? E poi a casa, via Collesalvetti, Firenze, Bologna etc..  Per iscriversi alla FIAB? Cliccate Fiab Trento e … dai …joint us, unitevi a noi!

.

.


  • Katharina

    Grazie per questa interessante corrispondenza! Vi ringraziamo per la vostra amicizia di questi giorni.
    Auguri di ogni felicità
    Katharina e Erwin