PENSIERI

pubblicato da: Riccardo Lucatti - 11 settembre, 2017 @ 7:17 pm

Detto altrimenti: di chi sono? Coraggio … chi indovina?   (post 2826)

(Comunque li faccio miei, li condivido!)

download

Carneade, chi era costui?

1 – I simboli perenni, immutabili, aboliscono il tempo: i migliori simboli debbono parlare del tempo e del divenire … 

2 -… e a coloro che dominano ho vòlto le spalle, quando ho visto che cosa chiamano dominare: mercanteggiare vilmente sulla potenza con la canaglia!

3 -… superbi per la vostra manciata di giustizia, e per causa sua oltraggiate tutte le cose: sì che il mondo affoga nella vostra ingiustizia … vi elevate solo per abbassare gli altri … non mordete nessuno ed evitate chi vuol mordere … in tutto avete l’opinione che vi viene data …

4 -Se un amico mi fa del male, posso perdonarlo per il male che ha fatto a me, ma come posso perdonarlo per il male che ha fatto a se stesso?

5 – Da quando vi sono uomini, l’uomo ha gioito troppo poco: solo questo è il nostro peccato originale. Imparare a meglio gioire è per noi il modo migliore di disimparare a far male agli altri e ad escogitare cose che fanno male.

6 – La cattiva azione è un’ulcera, scoppia, la si vede: in tal senso è visibile e quindi onesta. Il pensiero meschino è come il fungo che opera lentamente, sotto traccia e alla lunga fa marcire il corpo.

Eh si, sono finite le vacanze e i post-vacanzieri, o almeno … si parla e si scrive anche d’altro … e si ri-pensa anche ad altro, ai pensieri che estraggo da un libro che mi sta accompagnando dall’inizio dell’ estate …

 

.

condividi