VARIE ED EVENTUALI

pubblicato da: Riccardo Lucatti - 13 febbraio, 2018 @ 6:07 am

Detto altrimenti? Svarioni mica tanto eventuali!                  (post 3066)

Sicurezza sulle piste da sci

download (1)Piste molto ben battute, levigate a specchio e molto affollate. Sci velocissimi. Molti incidenti, addirittura mortali. Piste chiuse per inadempienza delle norme di sicurezza passive (reti di protezione mancanti). Io sono un pensionato “molto sciatore”. Ieri ho sciato benissimo fino alle 10,00. Dopo no. Arriva la folla e molti turisti sciatori – spesso stranieri – non rispettano le regole minime del comportamento: velocità eccessiva spesso accompagnata dalla mancanza di controllo dello sci; ingombro dell’intera pista anche dietro i dossi e dietro una curva. Ieri un amico, addetto ad un impianto di risalita, mi ha detto “Mai visti tanti incidenti come oggi”. Ecco, mi sento di suggerire che insieme al titolo di risalita impianti sia venduta allo sciatore l’assicurazione obbligatoria RCS-Responsabilità Civile Sciatore; sia consegnato un foglietto riportante le principali regole da seguire durate l’esercizio dello sci (e le relative sanzioni per la loro inadempienza) redatto in molte lingue e che sulle piste siano maggiormente presenti in modo visibile la Polizia e i Carabinieri per prevenire ogni abuso e sanzionare chi viola pericolosamente le regole del Codice della Strada Innevata.

Priorità della politica

download

L’economista Paul Samuelson ieri : “Burro o cannoni”. Noi oggi : “Aranci o F35″.

Siccità in Sicilia. A rischio la produzione di aranci dell’annata. A rischio la sopravvivenza stessa degli aranceti. Per salvare le piante occorrono investimenti per 40 milioni di euro. Ieri ero in Paganella a sciare. In seggiovia, accanto a me, due primi ufficiali di una importante compagnia aerea discutevano di problemi occupazionali. Chiedo permesso e mi inserisco nei loro discorsi. Chiedo loro quanto costa uno dei loro Boeing 747. “300 milioni di euro” mi rispondono. Chiedo loro quale sia il costo di un cacciabombardiere F35. “10-12 milioni” è la risposta. Io replico che il costo di un F35 è dai 130 milioni di euro in su. Campagna elettorale. Promesse di spesa di ogni tipo. Manca l’investimento per salvare gli aranceti siciliani. I fondi? Acquistare un  F35 in meno e diffondere la giusta consapevolezza di quanto ci costi mantenere un tal genere di priorità. Se non altro per egoismo, perché questi buoni aranci siciliani piace anche a noi del nord mangiarli … o no?

.

.

Incongruenze burocratiche

download (2).

Tizio è canadese. Si trasferisce in Italia. Per alcuni mesi la sua patente auto viene accettata come “buona”. Dopo “scade”:  Tizio deve superare gli esami di guida, viene considerato neo patentato, per un certo periodo non può guidare auto oltre una certa cilindrata né guidare in autostrada. Tizio, in Canada. È maestro di sci. In Italia non può esercitare. Prima deve … (v. sopra).

.

 

 

condividi