3 APRILE, S. RICCARDO

pubblicato da: Riccardo Lucatti - 3 Aprile, 2013 @ 3:07 pm

Detto altrimenti: ebbene sì, è il mio onomastico! ed io mi sono fatto un regalo … una sciata in Paganella!

Eh, cari, quando la se ghe vol la se ghe vol, quando ci vuole ci vuole! D’altra parte i tedeschi dicono “die Welt ist schlecht, Jeder denkt an Sich, nur Ich denke an Mich, che tradotto suona così: il mondo è cattivo, ognuno pensa a se stesso, solo io penso a me. No, non è egoismo, l’egoismo sarebbe Ich denke nur an Mich, io penso solo a me. Invece, il senso della frase è “se non ci penso io a me, chi ci dovrebbe mai pensare?”E io ci ho pensato a me e sono andato a sciare in Paganella.

Verso sud, il Lago di Garda sotto il Mare di Nuvole

Da casa (Trento) alla funivia di Andalo, 40 km, 40 minuti. Prima risalita, 08,25. Sole in alto; nebbioline, foschia e nubi in basso, nelle valli. In particolare nella “busa” dell’ Altogarda Trentino, tutta sotto le nuvole (v.foto). A metà mattina una breve sosta per un caffè alla Malga Zambana e si riparte.

Ecco… va bene così: piste non troppo affollate!

Neve ottima. Piste ben battute e per fortuna “non troppo poco affollate” (v. foto). Che altro dire? a casa alle 14,00 a fare onore ad un profumato risotto! Ah … dimenticavo, il mio abbonamento agli impianti di risalita, letto sul web, dice che quest’inverno sulle piste da sci ho percorso 1.450 km per un dislivello complessivo di 250 km.


  • Raffaella

    Buon onomastico, caro amico sportivo!!! Le cifre sono da brivido davvero, complimenti per i tuoi km percorsi sugli sci!!! Per il blog, non mi ripeto con i complimenti, sai la stima che nutro e ti seguo con assiduità . La situazione politica mi spaventa e mi preoccupa, magari ci fossero in Parlamento persone con la tua lucidità. I saggi ce la faranno? Io ho dei dubbi , staremo a vedere….

    • Riccardo Lucatti

      @Raffaella: i “saggi” … ok, ma basta un buon padre o madre di famiglia, per par condicio. Senti questa, e prova a risolvere il problema: posto che siamo indebitati quasi al limite concessoci dall’Europa e che non abbiamo liquidità, se vado a dire in giro che pagherò 40 miliardi alle imprese (dicesi “fabbisogno finanziario”), dovrei avere già pensato a dove prendere quei “liquidi” (dicesi “copertura finanziaria”). O no? Tu che ne dici? La mia proposta sarebbe: niente F35, niente TAV, dimezzare il 200 miliardi che sono destinati in 10 anni al Ministero della Difesa, tanto per cominciare. Per secondo, cosa ordinano i signori? Per adesso niente, poi vediamo, per intanto ci porti un po’ di quel “liquido” che le abbiamo appena indicato. Subito signori, provvedo … (magari! N.d.r.).