POST 867 – IL TRENTINO DEI LAGHI – IL LAGO DI GARDA

pubblicato da: Riccardo Lucatti - 13 Giugno, 2013 @ 5:50 pm
Roberto in piedi …

Detto altrimenti: “Anne lacùs tantòs? Te, Lario, maxime teque, fluctibus et fremitù adsurgens Benace marino?”

Così Virgilio (Georgiche, !!, 159-160) inneggiava ai laghi italiani. “Cosa mai dovrei dire dei laghi così belli? Cosa mai di te, Lario, ma soprattutto di te, Benaco, che quando entri in tempesta hai onde e fremiti tipici del mare?”

Il Lago di Garda: così bello perchè bedetto da ben tre Vescovi!  Non ci credete? Leggete Dante, Inferno XX :

Suso in Italia bella giace un laco,
a piè de l’Alpe che serra Lamagna

sovra Tiralli, c’ha nome Benaco.

Per mille fonti, credo, e piú si  bagna,

tra Garda e Val Camonica, Apennino
dell’acqua che nel detto laco  stagna.

Luogo è nel mezzo là dove ‘l Trentino
pastore e quel di Brescia e ‘l Veronese
segnar poría, se fesse quel cammino …

per indicare che in mezzo al Lago di Garda vi è il confine fra tre Vescovadi (Trento, Verona, Brescia), tal che ognuno dei tre Vescovi potrebbe “segnare”, cioè “benedire”, avendovi piena giurisdizione.

Ecco, dalle Alpi di ieri alle brezze del Garda di oggi. Se leggete alcuni post fa che m’era successo … una coppia di folaghe aveva nidificato sulla mia barca, ed io, per rispetto della loro missione familiare, mi ero astenuto dall’usare il mio Fun “Whisper” ITA 526. Ma da qualche giorno se ne sono andate. Abbandonato il nido (le folaghe sono “nidifughe”, cioè non hanno un nido fisso), questa mattina ho pulito la barca, sopra e sotto (carena) e sono uscito con un collega di Bici Uisp, Roberto (tradendo entrambi la bici!).

…e qui sdraiato: che fatica, la vela!

Dopo tante giornate di pioggia e freddo, finalmente, ieri e oggi, sole degno del suo mese, di giugno! Quattro ore di vela non ce le ha tolte nessuno! Roberto ex allenatore sportivo, ex sportivo (pallanuoto!), ora è ingaggiato nel mio equipaggio per le prossime regate. Certo che la prima uscita, per non spaventarlo … l’ho lasciato fare, prendere il sole, etc.. Ma alla prossima sono previste alcune decine di virate con me al timone e lui alle manovre. Ecchè? Occorre prepararsi bene per le regate!
Le montagne che si tuffano nel lago, verdissime. In lontananza, verso nord, la Paganella. Più a sinistra, le Dolomiti di Brenta, ancora molto innevate.
This is Trentino too!


  • Ruggero Polito

    Caro Riccardo; sei un vero vulcano! E’ un vero piacere leggere le tue scorrerie fra classici greci e latini e fra gli eterni versi di padre Dante, fra politica e attualità, così come è straordinaria la tua memoria sul nostro bel latino, matrice della splendida nostra lingua italiana. Tu sei stato un manager ma non credo saresti stato da meno come cattedratico classico e … poeta: Senza trascurare peraltro le tue tutt’altro che modeste doti sportive. Hai praticato anche alpinismo (non sapevo di questa tua performance) ed ecco perchè oggi nei tuoi post quale blogger esplode tanta vitalità culturale e poliedrica a 360 gradi!. Tu sei lontano dai miei 80 anni, ma sono certo che li raggiungerai alla grande col medesimo entusiasmo con cui coltivi tutte le tue passioni. Sono proprio contento di esserti amico! Ad maxima! (,,,ad majora ci sei già!!!). Un abbraccio. Ruggero

    • Riccardo Lucatti

      @Ruggero: non merito le tue parole, ma te ne ringrazio. Il merito (o … la colpa?) è dei miei genitori, dei miei insegnanti, della mia università,del mio servizio miliare (servizio militare: mi dicevano: vedrai, sarà duro! A me è parsa una vacanza, rispetto al prima!!), dei miei (tanti) datori di lavoro. Hanno voluto tutti, sempre, tutto-bene-subito! Io ci ho messo solo tanta curiosità. Quanto al “piacere di essermi amico” senti chi parla! Un Presidente Emerito di un importante Tribunale, bi-musicista, musicologo, nonno cinque volte, a me, semplice laureato in legge, solo musicofilo, nonno una volta sola! E poi, entusiasmo … da che pulpito viene la predica, da chi alla sua tenera età ha superato il nono anno di conservatorio!! Ricambio l’abbraccio e ….ci vediamo domani al concerto!